Sei in: Accueil du site · Persone
La società italiana degli anni ’70 tra storia, cinema, musica e televisione. Convegno Internazionale di Studi, Salerno, 18-20 0ttobre 2017. Relazione di Enrico Menduni : “Prove tecniche di libertà di antenna”.
ECCREA 5th Radio Relations Conference, Lublino, Polonia, 12-14 Settembre 2017. Vedi il programma e il Keynote Address di Enrico Menduni New challenges for radio broadcasting in a digital era.
Giovedì 28 settembre, ore 18.30, Bologna (Galleria Cavour) : presentazione di "Andare per treni e stazioni" di Enrico Menduni nei "Dialoghi di Architettura".

mediastudies.it

Persone

Studiamo la radio e la televisione, il complesso passaggio dalla comunicazione di massa ai nuovi media, l’avvento del digitale nella convergenza multimediale e nella crossmedialità. Ma anche alla fotografia, al nuovo regime scopico che si afferma dopo la diffusione di Internet e della comunicazione mobile, alla costituzione di una nuova arena politica in cui agiscono contemporaneamente i media consolidati e i social network di Internet.

Siamo un gruppo di persone, legate dalla passione per i comuni oggetti di studio, che operano nell’Università, nelle imprese radiofoniche e televisive, nel mondo di Internet, nelle pubbliche istituzioni, nell’industria culturale. L’Università Roma 3 (Dipartimento Comunicazione e Spettacolo, Corso di Laurea in DAMS) è la nostra prima sede di attività.

Le nostre principali attività di ricerca sono orientate alla radio e alla televisione, al complesso passaggio dalla comunicazione di massa ai nuovi media, all’avvento del digitale nella convergenza multimediale e nella crossmedialità. Ma anche alla fotografia, al nuovo regime scopico che si afferma dopo la diffusione di Internet e della comunicazione mobile (UMTS, GPS, Wi-Fi, Wi-Max), alla costituzione di una nuova arena politica in cui agiscono contemporaneamente i media consolidati e i social network di Internet.

Il nostro riferimento scientifico primario, ma non esclusivo, sono i cultural studies britannici. Oggi tuttavia i media audiovisivi non possono essere compresi nel loro significato più profondo soltanto applicando le varie metodologie, quantitative e qualitative, della ricerca sociale ; ma è necessario l’apporto delle scienze del testo – a cominciare dalla teoria e critica del cinema – per analizzare e tematizzare i contenuti che trasmettono. La ricerca si avvale quindi anche di conoscenze e di esperienze provenienti anche dal cinema, dal teatro, dalla letteratura, dal giornalismo, dall’estetica e dalla storia dell’arte. Si costituisce così una “cassetta degli attrezzi” piuttosto ben fornita e con strumenti di diversa provenienza.

All’attività di ricerca, anche per conto di committenti pubblici e privati, si aggiunge da alcuni anni un forte impegno nella formazione, con particolare riferimento alla televisione, alla radio, ai media digitali, attraverso master, corsi, seminari, anche in collaborazione con altri soggetti italiani e internazionali.



Suivre la vie du site RSS 2.0 | Espace privé | SPIP