Sei in: Accueil du site · Corsi · Laboratorio Pubblicitario 2015-16 (Prof. Elisa Giomi)
Venerdì 3 febbraio, ore 18, Teatro Argentina, Alessandra Mauro spiega Il bacio dell’Hotel de Ville di Robert Doisneau. Doisneau
Al cinema con l’architetto. Città, cinema e società. Donatella Barazzetti, Ghisi Grutter, Giorgio Piccinato, Franco Purini, Enrico Menduni. Dip. di Architettura Roma Tre, Aula A. Libera, Martedì 24 gennaio ore 17,30.
Si avvisa che il corso di Gender e Media a.a. 2015-16 era erroneamente indicato come impartito per laurea triennale in DAMS anziché magistrale
Sospensione ricevimento prof.ssa Perrotta
Il ricevimento della prof.ssa Marta Perrotta è momentaneamente sospeso per problemi di salute della docente. Per informazioni si può contattare la docente via mail.

mediastudies.it

Per CDL triennale in DAMS Crediti : 6, 36 ore ; Prof.ssa Elisa Giomi Laboratorio Pubblicitario 2015-16 (Prof. Elisa Giomi)


*****************************************************

ATTENZIONE ! L’ESERCITAZIONE INDIVIDUALE SI TERRA’ L’ULTIMO GIORNO DEL CORSO, IL 16 DICEMBRE.
A studenti e studentesse verrà chiesto di analizzare pubblicità commerciali e pubblicità sociali. Delle prime si chiederà di identificare gli elementi compositivi (headline, baseline, ecc.) e di ricostruire alcuni elementi della copy strategy ; delle seconde chiederemo di individuare elementi di base (target, concept, strategie usate per attirare l’attenzione, tipo di linguaggio, il tipo di cambiamento che si mira a sollecitare) e la presenza di eventuali "errori".

Giorni e orari delle lezioni :
lunedì e mercoledì ore 12-15 in aula B3
dal 16 novembre al 16 dicembre 2015 (lezione di recupero fissata per venerdì 11 dicembre ore 12-15 in aula B2)

Contenuti
Nella prima parte del laboratorio illustreremo i principali elementi del funzionamento della comunicazione pubblicitaria e passeremo in rassegna alcuni dei modelli analitici impiegati nel suo studio. Ricorrendo a numerosi esempi e casi di studio, illustreremo tecniche e strategie pubblicitarie e come le stesse si declinano a seconda dei canali e delle piattaforme mediali (dalla carta stampata al web passando per la cartellonistica pubblicitaria e gli spot).
Infine, prenderemo brevemente in esame l’organizzazione dell’industria pubblicitaria, i profili professionali impiegati dalla stessa - dagli account ai creativi, ai planner - e le loro diverse competenze.
La seconda parte del laboratorio si incentra su quella che da sempre costituisce una grande ‘risorsa’ ma anche un elemento di profonda criticità della comunicazione pubblicitaria : l’impiego di stereotipi . Dopo un essenziale inquadramento teorico del concetto di stereotipo, del suo funzionamento e delle ragioni della sua ‘efficacia’, analizzeremo tre ordini di stereotipi in pubblicità : 1) genere e ‘eteronormatività (ovvero la tendenza a rappresentare prevalentemente coppie eterosessuali 2) età (perché la pubblicità privilegia i giovani ? A quali categorie commerciali sono riservati gli uomini anziani ? E le donne ?) 3) razza (in quali ruoli e forme compaiono i non Caucasici ?). Spot, inserzioni su carta stampata, cartellonistica pubblicitaria e campagne sociali verranno decostruiti e ricostruiti allo scopo di scardinare i molti ‘luoghi comuni’ della comunicazione ed elaborare forme di pubblicità più efficaci/di maggiore qualità proprio perché capaci non sessisti, razzisti o in altro modo discriminatori.
Il laboratorio è concepito in modo da bilanciare teoria e pratica. Tanto nella prima quanto nella seconda parte si svolgeranno esercitazioni in classe, in coppia o a gruppi (a seconda del numero dei/delle frequentanti) su argomenti di volta in volta indicati dalla docente. Tali esercitazioni comprendono l’analisi di determinati prodotti pubblicitari o l’elaborazione di singoli commercials/intere campagne.

Obiettivi
Il laboratorio ha due obiettivi : 1) promuovere la comprensione e l’analisi critica del funzionamento comunicativo della pubblicità e degli stereotipi (di sesso, razza, classe) cui essa ricorre ; 2) elaborare immagini e immaginari diversi, alternativi al mainstream, stimolando la creatività e allenando lo sguardo di studenti e studentesse, così che essi/e possano un domani svolgere le professioni della pubblicità in modo originale e più efficace.

Modalità di esame
Il laboratorio si intende regolarmente superato se se ne frequenta almeno il 75% (verranno prese le firme di frequenza), ovvero 7 lezioni, e si svolgono correttamente tutte le esercitazioni previste.

MODALITA’ DI REALIZZAZIONE E CONSEGNA DELL’ESERCITAZIONE FINALE

Il prodotto consiste, come spiegato, in un annuncio stampa o affissione o poster destinato a contrastare la violenza maschile contro le donne. E’ possibile, laddove si desideri, realizzare un video in luogo di un’immagine statica.
Potete usare immagini prese da Internet, da archivi fotografici (purché provvisti di apposita licenza !) o foto scattate da e/o di voi stessi. La valutazione non riguarda l’aspetto tecnico e estetico ma il concept, l’idea : si valuta, in altri termini, la vostra capacità di ideare un claim efficace e di abbinarlo a un visual efficace, TENENDO CONTO DELLE INDICAZIIONI FORNITE A LEZIONE e delle analisi svolte su campagne contro la violenza (cosa evitare ? cosa includere ?)
Il prodotto deve essere consegnato alla docente via mail o a ricevimento su USB possibilmente entro metà marzo e in ogni caso non oltre giugno. Studenti/studentesse che necessitino di ottenere in tempi stretti i crediti previsiti dal laboratorio per ragioni di laurea, borse di studio o altro devono notificarlo alla docente via mail (e ovviamente inviare il prodotto per tempo !)
RISORSE UTILI : oltre alle slide, l’articolo di Sveva Magaraggia, che esamina alcuni casi concreti, e che potete scaricare dal sito della rivista on line AboutGender, a questo link :
http://www.aboutgender.unige.it/index.php/generis

********************************************
IL CONTEST !

REGOLAMENTO E MODALITA’ DI VOTO

Sull’onda dell’entusiasmo per i primi, bellissimi lavori consegnati, ho deciso che quella del 2015-16 è una classe da competizione !
Sono qui pubblicati i lavori svolti dai partecipanti, che consistono in campagne sociali contro la violenza maschile sulle donne. I lavori sono resi anonimi, numerati e corredati dalla spiegazione del concept che li ha animati (si prega autori e autrici di verificare che immagine e concept corrispondano !). _ Possono votare solo studenti e studentesse che hanno partecipato al laboratorio (la docente possiede ovviamente i nominativi). Non è possibile votare il proprio lavoro : si può votare solo quello altrui.
Si deve esprimere una sola preferenza per la categoria Affissioni e una sola preferenza per la categoria "Video" (due soli prodotti in concorso, identificati da questa dicitura).
Possono votare anche coloro che non hanno ancora consegnato l’esercitazione.
Si vota fino alla mezzanotte di domenica 20 Marzo 2016.
Per votare è sufficiente mandare una mail alla collaboratrice di cattedra, dott.ssa Anna Roggi (annaroggi@gmail.com) in cui indicate il numero del lavoro per cui esprimete la preferenza, il numero del video per cui esprimete la preferenza, e il vostro nome e cognome (così che possiamo verificare che non abbiate votato il vostro lavoro).

GIURIA

Studenti e studentesse che hanno frequentato il Lab e quindi seguito il percorso di analisi sulla violenza maschile contro le donne e sulle implicazioni della sua rappresentazione e comunicazione costituiscono una giuria esperta. I voti espressi da studenti e studentesse assegnano 3 premi per la categoria Affissioni e un premio per la categoria Video.
Si è deciso di istituire anche una giuria di specialisti, anch’essa assegna 3 premi per la prima categoria e un premio per la seconda. La Giuria è composta dai seguenti docenti DAMS e/o Scienze della Comunicazione, i cui insegnamenti e interessi di ricerca li rendono particolarmente idonei a valutare i lavori :
Prof.ssa Anna Lisa Tota : docente di Sociologia della comunicazione, Comunicazione Pubblica, Comunicazione Artistica e esperta di Gender Studies
Dott.ssa Sveva Magaraggia : docente di Sociologia della comunicazione e dei media, in passato docente di Comunicazione Pubblicitaria, studiosa di violenza di e tra generi.
Prof. Edoardo Novelli, docente di Sociologia dei media, Comunicazione Politica, Sistemi e modelli del giornalismo, esperto di campagne politiche e di comunicazione.

RICONOSCIMENTI

I 4 lavori più votati dalla classe e i 4 selezionati dalla Giuria di specialisti verranno presentati da autori e autrici durante il corso di Comunicazione Pubblicitaria tenuto da Elisa Giomi, nella lezione del 4 aprile (9-11), seguendo modalità che la docente illustrerà ai diretti interessati.
La docente si occuperà inoltre di illustrare la dicitura più idonea a valorizzare opportunamente vittoria e presentazione del lavoro al fine ai fini dei vostri CV (che immagino siano già perfettamente strutturati e curati, vero ?!).
Ci piacerebbe organizzare un evento più allargato in cui si presentino i lavori : vi aggiornerò a breve anche su questo.

AFFISSIONI E VIDEO IN CONCORSO

JPG - 421.7 ko
Affissione n. 1
Zip - 148 octets
Concept Affissione 1
JPG - 88.1 ko
Affissione n. 2
Zip - 148 octets
Concept Affissione 2
PDF - 771.6 ko
Affissione e concept n. 3
JPG - 192.7 ko
Affissione n. 4
opendocument text - 5.9 ko
Concept Affissione 4
JPG - 286.4 ko
Affissione n. 5
opendocument text - 5.9 ko
Concept Affissione 5
JPG - 70.7 ko
Affissione n. 6
JPG - 159.8 ko
Affissione n. 7
Zip - 9.5 ko
Concept Affissione 7
JPG - 2.9 Mo
Affissione n. 8
Zip - 8.8 ko
Concept Affissione 8
JPG - 196 ko
Affissione n. 9
Zip - 10.1 ko
Concept affissione 9
JPG - 1.2 Mo
Affissione n. 10
Zip - 11.5 ko
Concept Affissione 10
JPG - 2.4 Mo
Affissione 11
Zip - 7.9 ko
Concept Affissione 11
JPG - 804.9 ko
Affissione n. 12
Zip - 8.3 ko
Concept Affissione 12
Zip - 7.8 ko
Concept Affissione 6
Zip - 7.8 ko
Video n. 1
Zip - 7.8 ko
Video n. 2

Suivre la vie du site RSS 2.0 | Espace privé | SPIP